Zram come file SWAP in Proxmox VE

Tecnologia Zram

Zram è una tecnologia che consente di creare un dispositivo a blocchi nella RAM su cui i dati vengono compressi con uno degli algoritmi selezionati al momento del salvataggio.

Sono disponibili diversi algoritmi, a seconda della versione del sistema operativo. Ad esempio, nell'ultima versione di Proxmox, questi sono lzo, lz4, lz4hc, deflate. L'impostazione predefinita è lzo. Questo probabilmente perché è stato aggiunto al modulo del kernel in precedenza e salvato come impostazione predefinita per motivi di compatibilità. La scelta migliore al momento è lzo4, che ha un rapporto velocità/compressione ottimale ed è molto veloce da decomprimere. Inoltre, lz4 è disponibile in quasi tutte le distribuzioni Linux attuali.

Vantaggi della tecnologia Zram

L'implementazione della tecnologia Zram offre diversi vantaggi. Ecco alcuni vantaggi chiave:

1. Aumento della capacità di archiviazione: La compressione dei dati sul dispositivo a blocchi Zram consente di aumentare la capacità di archiviazione complessiva. Ciò è particolarmente utile per i dispositivi con capacità di archiviazione limitata, come i dispositivi mobili.

2. Miglioramento delle prestazioni: La compressione riduce la dimensione fisica dei dati e, di conseguenza, rende più veloci le operazioni di lettura e scrittura. Ciò è particolarmente vantaggioso per i sistemi che richiedono prestazioni elevate, come i computer portatili per il gioco o i server.

3. Efficienza energetica: La compressione dei dati su un dispositivo a blocchi Zram consuma meno energia rispetto allo storage non compresso. Questa efficienza energetica può tradursi in una maggiore durata della batteria per i dispositivi portatili o in un minore consumo energetico nei data center.

4. Flessibilità: La tecnologia Zram offre flessibilità consentendo la selezione di diversi algoritmi di compressione. Gli utenti possono scegliere quello che meglio soddisfa le loro specifiche esigenze e preferenze.

Requisiti

Per configurare ZRam come file di swap in Proxmox VE, è necessario soddisfare i seguenti requisiti:

- Proxmox VE versione 5.4 o superiore.

- Kernel Linux versione 5.10 o superiore.

Come abilitare il modulo zRAM per uno swapping più veloce su Debian/Ubuntu

Questo esempio dovrebbe funzionare con le versioni recenti di Debian (dalla versione 9) e Ubuntu (dalla versione 18). In questo esempio aggiungiamo 32G:

modprobe zram
zramctl -s 32G -a lz4 /dev/zram0
mkswap /dev/zram0
swapon /dev/zram0 -p 10


Quindi, impostare la creazione automatica di zram swap all'avvio del sistema:

echo "zram" > /etc/modules-load.d/zram.conf
echo "zram" > /etc/modules-load.d/zram.confecho 'KERNEL=="zram0", ATTR { disksize } ="32G" RUN="/sbin/mkswap /dev/zram0", TAG+="systemd"' > /etc/udev/rules.d/99-zram.rules
echo "/dev/zram0 none swap defaults,pri=10 0 0" >> /etc/fstab

È possibile visualizzare le statistiche di utilizzo della partizione utilizzando il comando zramctl senza parametri:

zramctl

Esempio di output:

NAME ALGORITHM DISKSIZE DATA COMPR TOTAL STREAMS MOUNTPOINT
/dev/zram0 lz4 32G 48.7M 20.1M 21.5M 16 [SWAP]

Conclusione

Configurando ZRam come file di swap in Proxmox VE, si possono sfruttare i vantaggi della RAM compressa, come il miglioramento delle prestazioni e la riduzione dei requisiti di archiviazione.