Desktop remoto Ubuntu (GUI)

Come funziona Ubuntu Remote Desktop? Qual è il modo migliore per configurarlo e utilizzarlo?

Siete alla ricerca di un modo per collegarvi al vostro PC Ubuntu da remoto? Con Ubuntu Remote Desktop, potete accedere in remoto al vostro server dai sistemi operativi Linux o Windows da qualsiasi luogo.

Per impostazione predefinita, Ubuntu include una funzione di desktop remoto che consente di accedere al server in remoto tramite RDP o VNC. È possibile utilizzare il software di desktop remoto con Ubuntu seguendo questi passaggi.

3 modi per controllare Ubuntu da remoto

Quando si tratta di controllare da remoto un PC Ubuntu, sono disponibili tre opzioni principali. Ciascuna opzione ha i propri vantaggi e casi d'uso, per cui è possibile scegliere quella che meglio si adatta alle proprie esigenze.

  • 1. SSH: Secure Shell

SSH, noto anche come Secure Shell, è un metodo ampiamente utilizzato per l'accesso e il controllo remoto in Ubuntu. Fornisce una connessione sicura e crittografata tra il computer locale e quello remoto. Con SSH è possibile eseguire comandi, gestire file e persino accedere al desktop di Ubuntu da remoto. È particolarmente utile quando si desidera controllare il PC Ubuntu da un'altra postazione o gestire un server headless senza interfaccia grafica.

  • 2. VNC: Virtual Network Computing

VNC, o Virtual Network Computing, è un'altra opzione popolare per il controllo remoto in Ubuntu. Consente di visualizzare e interagire con l'ambiente desktop grafico del PC Ubuntu remoto. VNC funziona trasmettendo gli aggiornamenti dello schermo dalla macchina remota al vostro computer locale, consentendovi di controllarlo come se foste seduti di fronte ad essa. Ciò è utile quando è necessario accedere e utilizzare applicazioni specifiche o lavorare con il desktop di Ubuntu in remoto.

  • 3. RDP: Protocollo desktop remoto

RDP, o Remote Desktop Protocol, è un protocollo proprietario sviluppato da Microsoft. Tuttavia, sono disponibili implementazioni open-source per Ubuntu, come xrdp. RDP consente di accedere e controllare da remoto un PC Ubuntu utilizzando un ambiente desktop grafico, simile a VNC. Fornisce un'esperienza di desktop remoto senza soluzione di continuità ed è particolarmente utile quando è necessario connettersi al PC Ubuntu da un computer Windows o utilizzare funzioni specifiche di RDP.

Perché SSH non è la scelta migliore?

Sebbene SSH sia lo strumento preferito da molti utenti Linux per le connessioni remote, non dispone di un'interfaccia grafica (GUI). Nella maggior parte dei casi, queste tre opzioni sono separate l'una dall'altra. La buona notizia è che con lo strumento di desktop remoto integrato in Ubuntu è possibile utilizzare SSH, VNC e RDP allo stesso tempo.

Che cos'è un'interfaccia grafica utente (GUI)?

Un'interfaccia utente grafica (GUI) è un tipo di interfaccia che consente agli utenti di interagire con un sistema informatico attraverso immagini e icone visive, invece di digitare comandi o utilizzare comandi testuali. Le interfacce grafiche forniscono un'interfaccia più intuitiva e facile da usare, rendendo più facile per gli utenti navigare e interagire con il sistema informatico.

Per impostazione predefinita, Ubuntu Server non include un'interfaccia utente grafica (GUI). L'interfaccia grafica occupa risorse di sistema (memoria e CPU) che vengono utilizzate per attività orientate al server. Tuttavia, alcune attività e applicazioni sono più facili da gestire e funzionano meglio in un ambiente con interfaccia grafica.

Guida passo-passo al lavoro in GUI

Iniziate aggiornando i repository e gli elenchi dei pacchetti:

apt -y update && apt -y upgrade

In questo modo ci si assicura di eseguire gli ultimi aggiornamenti del software.

Quindi installate l'utility task manager tasksel:

(Tasksel è uno strumento di Debian/Ubuntu che installa diversi pacchetti dipendenti dal sistema in un unico task)

apt installare tasksel

Quindi, creare un nuovo utente per lavorare nella GUI:

(dove user1 è il nome dell'utente)

adduser user1

(Verrà posta una serie di domande. Inserire e confermare la password del nuovo utente. Non è necessario rispondere a tutte le altre domande).

Se si desidera che il nuovo utente sia in grado di eseguire operazioni amministrative, è necessario aggiungerlo al gruppo sudo:

usermod -aG sudo user1


GNOME

GNOME è l'interfaccia grafica predefinita per la maggior parte delle installazioni di Ubuntu.

Per installare GNOME, avviare tasksel:

tasksel

Verrà avviata l'interfaccia; utilizzando le frecce, scorrere l'elenco e trovare Ubuntu desktop.

Selezionate questa voce con la barra spaziatrice, quindi utilizzate il tasto "TAB" per selezionare "OK" e premete "INVIO".

Attendere quindi il completamento del processo di installazione

Dopo aver completato il processo di installazione, è necessario riavviare Display Manager:

service gdm restart

L'interfaccia grafica si avvia:

Inserire la password dell'utente creato e accedere:

KDE Plasma

KDE è un'altra popolare interfaccia grafica.

Per installare KDE Plasma, utilizzare il seguente comando:

apt-get install kde-plasma-desktop -y

Durante l'installazione, potrebbe essere richiesto di selezionare il gestore di visualizzazione predefinito.

Utilizzare i tasti freccia per effettuare la selezione, quindi premere Invio.

Al termine del processo di installazione, riavviare il Display Manager:

(nel nostro caso è gdm)

service gdm restart

Successivamente, si inserisce la password per l'utente che si desidera utilizzare e si accede all'interfaccia grafica di KDE Plasma:

Mate Core

Mate è un'interfaccia grafica popolare e facile da usare.

Installatela eseguendo il seguente comando:

tasksel install ubuntu-mate-core

Attendere quindi il completamento del processo di installazione

Al termine del processo di installazione, riavviare il Display Manager:

(nel nostro caso si tratta di gdm)

service gdm restart

Il passo successivo è inserire la password per l'utente e accedere all'interfaccia grafica di Mate:

Lubuntu Core Server

Lubuntu ha un'interfaccia grafica molto leggera.

Questa applicazione fornisce un'interfaccia grafica riducendo al minimo l'impatto sulla memoria di sistema e sulla CPU.

Con il seguente comando, si può installare dal menu tasksel:

tasksel

Verrà avviata l'interfaccia; utilizzando le frecce, scorrere verso il basso e trovare il desktop di Lubuntu.

Selezionate questa voce con la barra spaziatrice, quindi premete il tasto "TAB" per selezionare "OK" e premete "INVIO".

Attendere quindi il completamento del processo di installazione

Al termine del processo di installazione, riavviare Display Manager:

(nel nostro caso si tratta di gdm)

service gdm restart

Quindi, inserire la password dell'utente che si desidera utilizzare e accedere all'interfaccia grafica di Lubuntu:

Desktop Xfce

L'ambiente desktop Xfce può essere utilizzato separatamente. È stato progettato per essere reattivo, leggero e facile da usare.

Per installare Xfce eseguire il comando

apt-get install xfce4 slim

Durante l'installazione, potrebbe essere richiesto di selezionare il gestore di visualizzazione predefinito.

Utilizzare i tasti freccia per effettuare la selezione, quindi premere Invio.

(Nel nostro esempio useremo slim)

Al termine del processo di installazione, riavviare il Display Manager:

(nel nostro caso è slim, l' interfaccia grafica Xfce è compatibile solo con il Display Manager SLiM).

service slim restart

Quindi, inseriamo il nostro nome utente e la nostra password e accediamo alla shell grafica Xfce: