Confronto tra i modelli di cloud hosting XaaS

Confronto tra i modelli di cloud hosting XaaS

Leggi 31 minuti

Il cloud computing è un metodo per fornire accesso remoto alle risorse informatiche tramite Internet. Il cloud si basa su più server fisici in esecuzione sullo stesso sistema. Questi server sono suddivisi in macchine virtuali. Come un server fisico, ogni macchina è dotata di processore, RAM, memoria dati, ecc. Tuttavia, a differenza dei server hardware, la configurazione delle macchine virtuali nel cloud non è limitata alla configurazione dei componenti fisici. Ad esempio, è possibile aggiungere RAM a una macchina virtuale o ridurre il numero di core della CPU in uso in qualsiasi momento. Questo può avvenire perché la macchina virtuale sta consumando contemporaneamente le risorse di più server. Il cloud viene utilizzato per risolvere diversi problemi aziendali: viene utilizzato per distribuire negozi online, database, sistemi di gestione aziendale, server di posta elettronica, ecc. In altre parole, il cloud è un'infrastruttura informatica virtuale in cui possono essere distribuiti tutti i sistemi e i programmi di un'azienda.

Perché le aziende scelgono le soluzioni cloud? Ecco alcuni motivi:

  • Accessibilità a Internet indipendentemente dall'ora e dal luogo;
  • Non è necessario spendere soldi per l'amministrazione del sistema, gli aggiornamenti hardware o software: tutto appartiene al fornitore;
  • Rapida scalabilità grazie all'uso di risorse virtualizzate;
  • Diversi livelli di accesso e permessi per gli utenti;
  • Servizio completo e supporto tecnico.

LaaS, PaaS, SaaS e BaaS sono i tipi più diffusi di servizi cloud, noti anche come modelli di servizio cloud o modelli di servizio di cloud computing.

LaaS, o Infrastructure-as-a-Service, fornisce accesso immediato a server fisici e virtuali, storage e reti ospitati nel cloud. Questo fornisce l'infrastruttura informatica di back-end per eseguire applicazioni ed elaborare carichi di lavoro cloud su richiesta.

PaaS, o Platform-as-a-Service, fornisce una piattaforma cloud pronta all'uso per lo sviluppo, l'esecuzione, la manutenzione e la gestione di applicazioni on-demand. È importante notare che IaaS, PaaS, SaaS e BaaS non si escludono a vicenda.

Molte medie imprese ne utilizzano alcuni, mentre la maggior parte delle grandi imprese li utilizza tutti. Il termine "as-a-service" si riferisce al modo in cui le risorse IT vengono utilizzate in questi modelli e alle differenze chiave tra il cloud computing e l'IT tradizionale. Nel modello tradizionale, le organizzazioni acquistano, installano e gestiscono autonomamente le risorse IT nei loro data center on-premises. Nel cloud computing, il fornitore di servizi possiede, gestisce e mantiene le risorse e i clienti le utilizzano via Internet pagando un abbonamento o una tariffa d'uso.

Il vantaggio principale di IaaS, PaaS, SaaS, BaaS e altre soluzioni "as-a-service" è quindi l'economicità: i clienti hanno accesso alle funzionalità IT di cui hanno bisogno e le espandono a un costo prevedibile, evitando così i costi di acquisizione e manutenzione dei propri data center.

LaaS

Infrastructure-as-a-Service (LaaS) is an essential component of cloud computing.


LaaS offre ai clienti l'accesso immediato all'infrastruttura di cloud computing, come server, storage e risorse di rete. I clienti possono effettuare il provisioning, la configurazione e l'utilizzo di questa infrastruttura nello stesso modo in cui farebbero con l'hardware on-premise. La differenza principale è che il cloud provider gestisce l'hardware e le risorse di calcolo nei propri data center. I clienti si collegano a questa infrastruttura tramite Internet e pagano per il suo utilizzo su abbonamento o in base all'uso effettivo.

In genere, i clienti IaaS possono scegliere tra macchine virtuali (VM) su hardware fisico condiviso (gestito dal cloud provider tramite virtualizzazione) o server dedicati senza sistema operativo su hardware fisico dedicato.

I server e le risorse infrastrutturali sono gestiti dai clienti attraverso una console grafica o un'interfaccia di programmazione delle applicazioni (API).

IaaS è un'offerta inizialmente proposta come servizio dai principali fornitori di servizi cloud, come Amazon Web Services, Google Cloud, IBM Cloud e Microsoft Azure.

Vantaggi dell'Infrastruttura come servizio (IaaS):

A differenza dell'IT tradizionale, l'IaaS offre ai clienti una maggiore flessibilità per creare risorse IT in base alle esigenze e scalare per rispondere alle variazioni del traffico.

L'IaaS elimina i costi iniziali e le spese associate all'acquisizione e alla manutenzione di un data center on-premise.
Inoltre, evita il costante compromesso tra il costo della capacità in eccesso per soddisfare i picchi di carico e il rischio di prestazioni scadenti o di tempi di inattività dovuti a una capacità insufficiente durante i picchi di traffico.

Altri vantaggi dell'IaaS:

  • Maggiore disponibilità: Con lo IaaS, le aziende possono facilmente creare server ridondanti e collocarli in regioni diverse per garantire la disponibilità in caso di interruzione di corrente localizzata o di disastro fisico.
  • Riduzione della latenza e miglioramento delle prestazioni: Poiché i fornitori di IaaS gestiscono data center in diverse regioni geografiche, i clienti possono posizionare le loro applicazioni e i loro servizi più vicino ai loro utenti, riducendo così al minimo la latenza e massimizzando le prestazioni.
  • Maggiore flessibilità: I clienti possono allocare le risorse in pochi minuti, testare rapidamente nuove idee e distribuirle rapidamente a un gran numero di utenti.
  • Sicurezza end-to-end: Grazie agli elevati standard di sicurezza per i server, i data center e la crittografia, le organizzazioni possono ottenere un livello superiore di sicurezza e protezione della propria infrastruttura.
  • Accesso rapido a tecnologie avanzate: i fornitori di servizi cloud competono fornendo ai loro clienti le tecnologie più recenti.

I clienti LaaS possono utilizzare rapidamente queste tecnologie a un costo inferiore rispetto all'implementazione locale.

Funzionalità di Infrastruttura come servizio (IaaS):

  • Disaster Recovery: Invece di creare server di backup in luoghi diversi, IaaS consente di implementare una soluzione di disaster recovery sull'infrastruttura di rete esistente e geograficamente distribuita del cloud provider.
  • Commercio elettronico: IaaS è ideale per i negozi online che registrano picchi di traffico periodici. La capacità di scalare durante i periodi di alta domanda e gli elevati livelli di sicurezza sono fondamentali nell'ambiente di vendita al dettaglio di oggi, soprattutto in un ambiente 24/7.
  • Internet delle cose (IoT), elaborazione degli eventi, intelligenza artificiale (AI): L'IaaS facilita l'implementazione e la scalabilità delle risorse di calcolo e di storage per applicazioni ad alta intensità di dati come l'Internet delle cose, l'elaborazione degli eventi e l'intelligenza artificiale.
  • Startup: Per le startup che non possono permettersi di investire in un'infrastruttura IT on-premise, lo IaaS fornisce l'accesso ai data center aziendali senza i costi di amministrazione o gli investimenti iniziali in hardware.
  • Sviluppo software: Con lo IaaS è possibile configurare rapidamente un ambiente di test e sviluppare software più velocemente rispetto alle alternative on-premise.

In alcuni casi, tuttavia, la piattaforma come servizio (PaaS) è più adatta a questo scopo, come verrà descritto nella prossima sezione.

I 5 fornitori IaaS (Infrastructure as a Service) più popolari:

  • Amazon Web Services (AWS): Uno dei fornitori di cloud più grandi e più utilizzati, che offre una vasta gamma di servizi IaaS.
  • Microsoft Azure: Piattaforma cloud di Microsoft che fornisce molti servizi, tra cui risorse di calcolo, archiviazione dati e altre funzionalità IaaS.
  • Google Cloud Platform (GCP): Piattaforma cloud di Google che fornisce risorse di calcolo e di archiviazione, oltre a vari servizi e strumenti per lo sviluppo di applicazioni.
  • IBM Cloud: Fornisce un'ampia gamma di servizi cloud, tra cui elaborazione, networking, storage e molti altri.
  • Alibaba Cloud: Uno dei principali fornitori di cloud in Cina e nel mondo, che fornisce servizi IaaS, PaaS e SaaS.

PaaS

Platform-as-a-Service (PaaS) offers a cloud environment for the creation, execution and management of applications.


Platform-as-a-Service (PaaS) fornisce un ambiente cloud per la creazione, l'esecuzione e la gestione di applicazioni.

Il fornitore di servizi cloud è responsabile dell'hosting, della gestione e della manutenzione di tutto l'hardware e il software necessari sulla piattaforma: server di sviluppo, test e distribuzione, sistema operativo, archiviazione dati, reti, database, middleware, ambienti di runtime, piattaforme e strumenti di sviluppo.

Inoltre, vengono forniti servizi correlati come la sicurezza, gli aggiornamenti del sistema operativo e del software, nonché i backup e altri aspetti. Gli utenti accedono al PaaS attraverso un'interfaccia grafica (GUI) dove i team di sviluppo e DevOps possono collaborare efficacemente durante l'intero ciclo di vita dell'applicazione, dalla scrittura del codice all'integrazione, al test, alla distribuzione e al feedback.

Esempi di soluzioni PaaS sono piattaforme come AWS Elastic Beanstalk, Google App Engine, Microsoft Windows Azure e Red Hat OpenShift in IBM Cloud.

Vantaggi della piattaforma come servizio (PaaS)

Il vantaggio principale di PaaS è la possibilità per i clienti di costruire, testare, distribuire, eseguire, aggiornare e scalare le applicazioni in modo più efficiente ed efficace a un costo inferiore rispetto alla creazione e alla gestione delle proprie applicazioni.

Ulteriori vantaggi sono:

  • Rapido time to marketPaaSconsente ai team di sviluppo di implementare ambienti di sviluppo, test e produzione in pochi minuti anziché in settimane o mesi.
  • Test e distribuzione di nuove tecnologie a basso o nullo rischioLe piattaforme PaaS forniscono l'accesso a molte risorse avanzate per lo sviluppo di applicazioni, facilitando la sperimentazione di nuovi sistemi operativi, linguaggi e strumenti senza investimenti significativi.
  • Facile interoperabilitàIl PaaScome servizio cloud fornisce un ambiente di sviluppo software comune, consentendo ai team di sviluppo e operativi di accedere agli strumenti necessari da qualsiasi luogo in cui dispongano di una connessione Internet.
  • Approccio scalabileCon ilPaaS, le organizzazioni possono facilmente acquisire risorse aggiuntive per costruire, testare, distribuire ed eseguire le applicazioni secondo le necessità.
  • Meno gestitoIl PaaSsemplifica la gestione dell'infrastruttura, gli aggiornamenti e altre attività amministrative, trasferendo queste responsabilità al cloud provider.

Applicazioni del PaaS

Il PaaS può supportare attivamente una serie di iniziative di sviluppo e di tecnologia dell'informazione, tra cui:

    1. Sviluppo e gestione di APIConuna piattaforma PaaS integrata, le API per la condivisione di dati e funzioni tra applicazioni diverse possono essere facilmente create, lanciate, gestite e protette.

    2. Internet of Things (IoT) PaaS supporta diversi linguaggi di programmazione (Java, Python, Swift e altri), strumenti e piattaforme applicative necessarie per sviluppare applicazioni IoT ed elaborare tempestivamente i dati provenienti dai dispositivi IoT.

    3. Sviluppo agile e DevOpsLe soluzioniPaaScoprono in genere tutte le fasi della catena di strumenti DevOps, fornendo un'automazione completa per supportare l'integrazione continua e la consegna continua (CI/CD).

    4. Strategia cloud e cloud ibrido Le PaaS supportano le moderne tecnologie di sviluppo cloud, come microservizi, container, Kubernetes e serverless computing.

    Ciò consente agli sviluppatori di creare applicazioni una sola volta e poi di distribuirle e gestirle in modo coerente su cloud privati, cloud pubblici e ambienti on-premise.

    5 popolari fornitori di PaaS:

    • Heroku: Offre una piattaforma cloud incentrata sugli sviluppatori e focalizzata sulla facilità di distribuzione e gestione delle applicazioni.
    • Microsoft Azure Application Services: Fa parte della piattaforma cloud Microsoft Azure e fornisce strumenti gestiti per la distribuzione, la scalabilità e la gestione delle applicazioni web.
    • Google App Engine: Servizio PaaS di Google Cloud Platform che consente agli sviluppatori di creare e distribuire applicazioni web scalabili senza gestione dell'infrastruttura.
    • AWS Elastic Beanstalk: Un servizio gestito per la distribuzione e la scalabilità delle applicazioni sulla piattaforma Amazon Web Services (AWS).
    • IBM Cloud Foundry: Un PaaS open source offerto da IBM Cloud che consente agli sviluppatori di distribuire e scalare applicazioni su più piattaforme cloud.

    SaaS

    SaaS is standard application software that is hosted in the cloud.


    Il SaaS (comunemente noto come applicazioni basate sul cloud) è un software applicativo off-the-shelf ospitato nel cloud. Gli utenti pagano un canone mensile o annuale per accedere e utilizzare l'intera applicazione attraverso un browser web, un client desktop o un'applicazione mobile. Tutta l'infrastruttura necessaria per l'erogazione dell'applicazione, come server, storage, reti, middleware e software applicativo, è ospitata e gestita dal fornitore SaaS.

    Il fornitore è responsabile dell'aggiornamento e del patching del software, che di solito avviene automaticamente. Il fornitore garantisce in genere la disponibilità, le prestazioni e la sicurezza secondo i termini di un accordo sul livello di servizio (SLA).
    I clienti possono aumentare il numero di utenti e la capacità di archiviazione in base alle esigenze, pagando un costo aggiuntivo per questi servizi. Oggi, praticamente tutti coloro che utilizzano un telefono cellulare o un'applicazione mobile interagiscono in qualche modo con il SaaS.

    Esempi di applicazioni SaaS nella vita di tutti i giorni sono la posta elettronica, i social media e le soluzioni di archiviazione di file basate su cloud come Dropbox o Box. Le soluzioni SaaS più diffuse in ambito aziendale includono Salesforce (CRM), HubSpot (marketing), Trello (gestione dei progetti), Slack (collaborazione e messaggistica) e Canva (progettazione grafica). Anche molte applicazioni originariamente sviluppate per computer desktop, come Adobe Creative Suite, sono ora disponibili in formato SaaS come Adobe Creative Cloud.

    Il vantaggio del SaaS

    Il vantaggio del SaaS è che esternalizza tutta l'infrastruttura e la gestione delle applicazioni al fornitore di servizi. Gli utenti devono solo creare un account, pagare una tariffa e iniziare a utilizzare l'applicazione. Il fornitore si occupa dell'hardware del server, del software, del controllo degli accessi, della sicurezza, dell'archiviazione dei dati, degli aggiornamenti e delle patch.

    Ulteriori vantaggi del SaaS sono:

    • Rischio minimo:molti prodotti SaaS offrono prove gratuite o bassi canoni mensili, consentendo ai clienti di valutare il software con un rischio finanziario minimo.
    • Ovunque e in qualsiasi momento:prestazioni: Gli utenti possono eseguire le applicazioni SaaS su qualsiasi dispositivo dotato di browser e connessione a Internet.
    • Facile scalabilità: L'aggiunta di utenti e l'espansione dello spazio su disco sono semplici e veloci, e i clienti possono acquistare risorse aggiuntive con una piccola spesa.

    Inoltre, alcuni fornitori SaaS offrono la possibilità di personalizzare il prodotto proponendo soluzioni PaaS aggiuntive, come Heroku per Salesforce. I casi d'uso del SaaS sono numerosi e quasi tutte le applicazioni per il miglioramento dell'efficacia personale o l'aumento della produttività dei dipendenti sono disponibili in formato SaaS, che offre un'alternativa più semplice, più scalabile e più economica al software in sede.

    5 Venditori SaaS più famosi:

    • Microsoft 365 (ex Office 365): Un servizio basato sul cloud che offre un'ampia gamma di prodotti come Microsoft Word, Excel, PowerPoint e altri, oltre a funzionalità di collaborazione e condivisione delle informazioni nel cloud.
    • Salesforce: Una piattaforma di gestione delle relazioni con i clienti (CRM) che fornisce una serie di strumenti per le vendite, il marketing e il servizio clienti.
    • Google Workspace (ex G Suite): La suite di applicazioni cloud-based di Google, come Gmail, Google Drive, Google Docs, ecc. progettata per la produttività e la collaborazione.
    • Slack: Un servizio di comunicazione e collaborazione che offre chat di gruppo, condivisione di file e integrazione con altri strumenti.
    • Adobe Creative Cloud: Una piattaforma che fornisce l'accesso a una serie di strumenti e applicazioni creative come Photoshop, Illustrator e altri.

    BaaS

    Backend-as-a-Service (BaaS) is a cloud service model in which developers outsource all hidden aspects of their web or mobile applications.


    Backend-as-a-Service (BaaS) è un modello di servizio cloud in cui gli sviluppatori esternalizzano tutti gli aspetti nascosti delle loro applicazioni web o mobili, concentrandosi sulla scrittura e sulla manutenzione dell'interfaccia utente. I fornitori di BaaS forniscono software pre-sviluppato per eseguire operazioni lato server come l'autenticazione degli utenti, la gestione dei database, gli aggiornamenti remoti e le notifiche push (nel caso di applicazioni mobili), nonché l'archiviazione e il cloud storage.

    Si può pensare di sviluppare un'applicazione senza affidarsi a un fornitore BaaS come se si stesse girando un film, dove il regista è responsabile della supervisione o della gestione di tutti gli aspetti del processo cinematografico: luci, set, costumi, casting, pianificazione della produzione, riprese e regia delle scene che appariranno nel film.

    Il BaaS semplifica questo processo gestendo tutte le attività dietro le quinte, in modo che gli sviluppatori possano concentrarsi solo sulla creazione e la ripresa delle scene, cioè su come gli utenti interagiscono con l'applicazione e sul suo funzionamento. Utilizzando un'API (interfaccia di programmazione delle applicazioni) che consente al programma di inviare richieste ad altri programmi e SDK (kit di sviluppo software) forniti dal fornitore BaaS, lo sviluppatore può integrare le funzioni server necessarie senza dover costruire il proprio componente server. Inoltre, non deve gestire server, macchine virtuali o container per eseguire le applicazioni. In definitiva, ciò consente di sviluppare e lanciare più rapidamente applicazioni web e mobili, comprese quelle a pagina singola.

    Opzioni di utilizzo di BaaS

    • Banche online. Le aziende Fintech possono fornire servizi bancari online ai loro clienti attraverso BaaS e fornire servizi che aiutano a tracciare le transazioni in entrata e in uscita.
    • Emissione e ricezione di carte.
    • Prestito e acquisto immediato, pagamento successivo.
    • Non bancari.
    • Servizi di investimento.

    5 popolari fornitori di BaaS (Backend-as-a-Service):

    • Firebase (Google): Firebase fornisce una suite completa di strumenti per lo sviluppo di applicazioni, tra cui un database in tempo reale. In tempo reale, autenticazione degli utenti, funzioni cloud e altri servizi.
    • AWS Amplify (Amazon Web Services): È un servizio di Amazon Web Services che fornisce strumenti per lo sviluppo e la distribuzione di applicazioni web e mobili, compresa la gestione dei server.
    • Microsoft Azure Mobile App: Parte della piattaforma cloud Microsoft Azure che fornisce servizi BaaS come l'archiviazione dei dati, l'autenticazione e la gestione della messaggistica.
    • Kinvey (Progress): Kinvey fornisce soluzioni BaaS che includono database, autenticazione, gestione dei file e altri servizi per semplificare lo sviluppo.
    • Backendless: È una piattaforma BaaS che fornisce strumenti per costruire e gestire il lato server di un'applicazione, compresi database, autenticazione degli utenti e altre funzionalità.

    Confronto tra IaaS, SaaS, PaaS e BaaS

    SaaS, PaaS, IaaS e BaaS non si escludono a vicenda; molte organizzazioni ne utilizzano più di uno e molte grandi aziende li utilizzano tutti, spesso insieme alle soluzioni IT tradizionali. È chiaro che la scelta della soluzione di servizio da parte del cliente dipende principalmente dalle funzionalità richieste e dalle competenze del personale. Ad esempio, un'azienda che non dispone di un proprio personale IT che abbia familiarità con la configurazione e la manutenzione dei server remoti potrebbe non essere una scelta adatta per lo IaaS.

    Le organizzazioni che non dispongono di un team di sviluppo potrebbero non essere interessate al PaaS. Tuttavia, in alcuni casi, ciascuno di questi modelli di servizio può essere la soluzione giusta. In questi casi, le organizzazioni spesso confrontano le alternative in base alla facilità di gestione e al livello di controllo. Ad esempio, supponiamo che una grande azienda voglia dotare il proprio team di vendita di un'applicazione di gestione delle relazioni con i clienti (CRM). Questo potrebbe significare scegliere un CRM SaaS, esternalizzando tutte le operazioni quotidiane a un fornitore terzo, ma perdendo il controllo su funzionalità, archiviazione dei dati, accesso degli utenti e sicurezza. Se si sceglie un PaaS per sviluppare la propria applicazione CRM, l'azienda esternalizza il processo di sviluppo dell'applicazione e la gestione delle risorse infrastrutturali a un fornitore di servizi cloud. In questo caso, il cliente ha il pieno controllo sulle funzionalità dell'applicazione, ma è anche responsabile della gestione dell'applicazione e dei dati associati.

    Costruire un'infrastruttura IT basata su server nel cloud con IaaS e utilizzarla per creare le proprie piattaforme di sviluppo e applicazioni. Il team IT dell'azienda ha il pieno controllo della configurazione del sistema operativo e del server, ma è anche responsabile della gestione e della manutenzione di questi sistemi, nonché delle piattaforme di sviluppo e delle applicazioni su cui girano.

    Principali tendenze e previsioni del cloud computing:

    • Multi-cloud e cloud ibridi. Le organizzazioni adottano sempre più spesso strategie multi-cloud e hybrid cloud per ottimizzare le prestazioni, ridurre il vendor lock-in e migliorare la resilienza della loro infrastruttura cloud. Le soluzioni di cloud ibrido combinano cloud pubblici e privati in un'architettura ibrida, garantendo scalabilità e risparmio.
    • Serverless computing. Il passaggio alla tecnologia di cloud computing serverless aumenta la flessibilità, la scalabilità e l'efficienza dei costi, consentendo agli sviluppatori di concentrarsi sull'innovazione piuttosto che sulla gestione dell'infrastruttura.
    • Governance dei dati e privacy: Le buone pratiche di governance dei dati e la conformità ai quadri normativi sono necessarie per garantire la sicurezza dei dati e la privacy degli utenti e per creare fiducia nell'ambiente cloud.
    • Containerizzazione e microservizi: questi approcci semplificano lo sviluppo, consentono un'efficiente scalabilità e migliorano l'utilizzo delle risorse, promuovendo così l'innovazione nella distribuzione del software.
    • Edge computing: l'evoluzione dell'edge computing riduce la latenza, ottimizza la larghezza di banda e consente l'elaborazione in tempo reale, ponendo le basi per la rapida crescita di Internet e per una migliore esperienza degli utenti.

    Gliesperti prevedono che nel 2024 la crescita prevista dell'interoperabilità e della portabilità del cloud raggiungerà circa il 45%. Inoltre, l'impatto di questa tecnologia sui clienti cloud in termini di aumento della redditività, riduzione del rischio, riduzione del vendor lock-in e maggiore flessibilità sarà pari a circa il 75%.

    Cosa dovete considerare quando fate la vostra scelta.

    La scelta del giusto modello di servizio cloud è una decisione critica che può avere un impatto significativo sul successo e sull'efficienza delle operazioni IT di un'organizzazione. L'importanza di scegliere il modello di servizio cloud appropriato, che si tratti di infrastruttura come servizio (IaaS), piattaforma come servizio (PaaS) o software come servizio (SaaS), non può essere sottolineata oltre. L'importanza di fare la scelta giusta non sarà mai sottolineata abbastanza:

    • Coerenza con gli obiettivi aziendali. Il modello di servizi cloud scelto deve essere pienamente allineato con gli obiettivi e i requisiti aziendali. Che si tratti di scalabilità, economicità o sviluppo rapido di applicazioni, il modello scelto deve essere complementare agli obiettivi dell'organizzazione.
    • Efficacia dei costi. I diversi modelli di servizi cloud hanno strutture di costo diverse. È fondamentale comprendere le implicazioni finanziarie e selezionare un modello che si adatti al budget e fornisca le funzionalità necessarie. Inoltre, le organizzazioni devono considerare fattori come la scalabilità e il pay-as-you-use per ottimizzare i costi nel tempo.
    • Flessibilità e scalabilità. La possibilità di aumentare o diminuire le risorse in base alla domanda è un vantaggio fondamentale del cloud computing. La scelta di un modello di servizio che offra la flessibilità e la scalabilità necessarie garantisce che un'organizzazione possa adattarsi efficacemente alle mutevoli esigenze aziendali.
    • Facilità di gestione. A seconda del livello di controllo e gestione che un'organizzazione desidera, è importante scegliere un modello di servizio cloud che corrisponda all'esperienza del team IT. Mentre lo IaaS offre un maggiore controllo sull'infrastruttura, il SaaS astrae la maggior parte delle attività di gestione.
    • Sicurezza e conformità. I diversi modelli di servizi cloud hanno diversi gradi di responsabilità in materia di sicurezza. È fondamentale valutare le caratteristiche di sicurezza e le misure di conformità fornite dal modello scelto. Le organizzazioni devono comprendere le proprie responsabilità e quelle del fornitore di cloud per mantenere un ambiente sicuro.
    • Innovazione e time to market. I modelli PaaS e SaaS spesso offrono cicli di sviluppo e time-to-market più rapidi per le applicazioni. Se l'innovazione e la rapidità di distribuzione sono fondamentali, questi modelli possono essere più adatti della gestione tradizionale dell'infrastruttura.
    • Integrazione con i sistemi esistenti. La compatibilità con i sistemi e le applicazioni esistenti è fondamentale per una transizione senza problemi al cloud. Le organizzazioni devono valutare la capacità di integrazione del modello di servizio scelto con lo stack tecnologico attuale per evitare interruzioni e garantire l'integrità dell'ambiente IT.

    Conclusione

    In conclusione, il giusto modello di servizi cloud è una decisione strategica che influisce sulla flessibilità, sull'efficienza e sulla competitività complessiva di un'organizzazione. Una valutazione approfondita delle esigenze aziendali, dei requisiti tecnici e degli obiettivi a lungo termine è necessaria per fare una scelta informata e massimizzare i vantaggi del cloud computing.