Perché avete bisogno di un server?

Perché avete bisogno di un server?

Leggi 7 minuti

Dopo aver appreso cos'è un server e quali classi di server esistono, approfondiremo l'argomento e analizzeremo la domanda: a cosa servono i server?

Lo scopo del server dipende dai suoi parametri tecnici e dalle sue funzioni. In altre parole, il server come apparecchiatura fisica supporta il funzionamento di qualsiasi rete e la comunicazione con i computer collegati degli utenti (chiamati "client"). L'archiviazione, l'elaborazione e lo scambio di dati richiedono un "luogo", un supporto fisico che crei uno spazio in cui eseguire tali operazioni. Pertanto, è impossibile fare a meno della capacità produttiva dei centri dati, sia che siate utenti abituali sia che siate proprietari o affittuari di server. Qualsiasi servizio su Internet ha a disposizione un server di un tipo o di un altro. L'unica differenza è chi possiede questa potenza di calcolo.

A seconda delle funzioni richieste, vengono utilizzati server specializzati. Esiste quindi una classificazione abbastanza ampia dei server in base al tipo di lavoro che svolgono: server di database o server di giochi, video, posta, grafica e altro. Tutti richiedono anche volumi operativi, quindi, in ultima analisi, si basano sulla necessità di supportare le apparecchiature fisiche, ma a seconda dei compiti e delle risorse consumate, ci sono delle opzioni. Un'eccezione può essere rappresentata dai server che portano questo nome piuttosto nominalmente nel senso di "programma di servizio".

Quindi, cosa fa il server? Memorizza ed elabora dati, rende possibile lo scambio di informazioni su qualsiasi tipo di rete, garantisce il funzionamento dei programmi, supporta i servizi su un computer o su altre apparecchiature e su Internet. Questi semplici punti contengono molte opzioni e caratteristiche diverse; i dettagli sono richiesti dagli specialisti, quindi è più facile considerare la questione nel contesto delle esigenze o degli obiettivi che i server implementano.

Un server è solitamente necessario per questi scopi:

1. Esigenze personali.

Quando è necessario espandere le proprie risorse. Ad esempio, un computer normale non è all'altezza, si ha bisogno di uno spazio di archiviazione separato per le informazioni o di gestire un proprio sito web o un negozio online. Nella maggior parte dei casi, questi compiti sono gestiti da server virtuali che vengono affittati dalla società che vende hosting. Meno spesso, quando una persona utilizza o è impegnata nello sviluppo del proprio software o vuole avere un archivio affidabile per i propri dati riservati, utilizza i servizi di un server dedicato.

2. Reti locali.

In pratica, qualsiasi rete di computer che abbia bisogno di accedere a un database condiviso o a una capacità aggiuntiva. È necessaria per piccoli gruppi di persone che lavorano insieme o che sono collegate da un unico obiettivo: un progetto, un hub, lo sviluppo di un prodotto, ecc. Istituti scolastici, bar e ristoranti, centri commerciali e di intrattenimento, comunità di gioco utilizzano le proprie reti locali. In questo caso, è sufficiente noleggiare un server dedicato.

3. Aziende o società.

In questo caso, le richieste aumentano e si aggiungono i requisiti della propria rete locale: contabilità, logistica, condivisione di file, videosorveglianza, attrezzature per ufficio, applicazioni software proprie, ecc. Aumentano anche i requisiti di sicurezza per l'archiviazione e la manutenzione dei dati. In questo caso, non si può più fare a meno delle risorse cloud e nemmeno dei server virtuali, ma è necessaria una soluzione più affidabile. E se prima l'opzione migliore era l'acquisto di un server fisico, con i suoi vantaggi e svantaggi, oggi esistono modi efficaci per acquistare server dedicati per queste esigenze.

4. Aziende.

Un "organismo lavorativo" così complesso come un'azienda richiede ingenti spese di manutenzione e gestione. L'archiviazione dei dati, l'esecuzione di applicazioni di lavoro (ad esempio, per il funzionamento delle apparecchiature di produzione), la comunicazione e la manutenzione di un enorme personale e di attrezzature d'ufficio, e molto altro ancora, oggi è impossibile immaginare senza la propria capacità di server. Per questo motivo, le aziende mantengono sale server separate sul proprio territorio o in un centro dati affidabile.

5. Hoster.

Si tratta di aziende che vendono hosting, ovvero capacità di server ai clienti. A seconda del volume dei servizi forniti, tali aziende possiedono locali in cui sono situati i propri server o acquistano server da centri dati che forniscono servizi certificati basati su di essi. La cosa principale da ricordare è che non tutte le società di hosting vendono il proprio potenziale di server, ci sono quelle che utilizzano reti di normali computer e servizi cloud, che, ovviamente, non forniscono la qualità richiesta e non garantiscono la sicurezza.

Naturalmente, questi esempi non descrivono tutte le opzioni e le caratteristiche, ma aiutano a capire e a orientarsi tra i server necessari e i luoghi in cui vengono utilizzati. In questi casi, ci sono spesso situazioni che richiedono soluzioni individuali o non standard, quindi è meglio avvalersi della consulenza di specialisti che vi aiuteranno a fare la scelta giusta.